Pubblicato il Lascia un commento

Federica Valle

Federica Valle, nata a Sanremo nel 1990, vive da sempre in un bellissimo scorcio del panorama ligure, Arma di Taggia (IM). Il legame con le proprie radici è così profondo, da non essersi mai allontanata, se non per completare il proprio ciclo di studi. Nel 2009, consegue la maturità classica, presso il Liceo Classico G.D Cassini di Sanremo e, nel 2015, la Laurea in Farmacia, presso l’Università degli Studi di Genova. Inizia a lavorare, sin da subito, come farmacista e realizza, nel contempo, il sogno di diventare due volte mamma. La famiglia, infatti, è la ragione di vita; curiosità e movimento, il motore del suo animo. Amante della natura, dell’arte e dello sport, coltiva diverse passioni artistiche, per lo studio e la scienza.

Pubblicato il Lascia un commento

Salvatore Grenci

Salvatore Grenci è nato a Imperia dove vive e lavora.
Laureato in storia, ha ricoperto la carica di capogruppo consiliare durante l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Davide Berio. In politica fin dal lontano 1972, è stato candidato sindaco alle elezioni amministrative del 1999.
Oltre a coltivare interesse per la storia medievale e moderna, ama i treni e i luoghi dove ha vissuto l’infanzia e l’adolescenza: il Parasio, centro storico di Porto Maurizio e Diano Marina, il paradiso “piccoletto”.
Libri pubblicati: La stanza dell’Aquila, Il rapporto Miradore.

Pubblicato il Lascia un commento

Luigia Cuttin e Ada Grossi

Luigia Cuttin, artista, illustratrice, narratrice di libri per bambini e docente di Italiano nella scuola secondaria di primo grado.  Storica di formazione, dopo una laurea in Lettere Moderne (Università degli Studi di Milano) e un dottorato in Storia Medievale (Université de Paris I – Pantheon Sorbonne), ha intrapreso il cammino artistico, formandosi come pittrice a Milano, presso la Scuola degli Artefici dell’Accademia di Belle Arti di Brera e come illustratrice, con diversi corsi presso la Scuola Internazionale di Sàrmede.

Ada Grossi, ricercatrice e scrittrice di romanzi storici, si è dedicata nel corso degli anni a diversi campi di studio, dai quali ha spesso tratto spunto per le sue narrazioni. Dopo la laurea in Architettura (Politecnico di Milano) e il diploma in Archivistica, Paleografia e Diplomatica (Archivio di Stato di Milano), ha conseguito il dottorato in Diplomatica(Università di Genova) e si è occupata a lungo di fonti per la Storia Medievale Lombarda.

Pubblicato il Lascia un commento

Antonio Damele

Antonio Damele è un Architetto che vive ed opera nel comprensorio di Riva Ligure. Da sempre coltiva la passione per la scrittura e per la narrativa. Già da bambino si interessava di ciò che apparteneva al mistero.Verso i trent’anni comincia a interessarsi di esoterismo, magia, alchimia, ufologia e alieni, e tutti quegli argomenti che non trovano spazio nel pensiero comune. Intanto studia e frequenta scrittori e ricercatori dei nostri tempi.

Nel 2014 decide di mettere per iscritto il suo pensiero e viene alla luce il suo primo romanzo: L’Armatura Lucente, un viaggio fra il reale e l’immaginario, dove descrive, sotto forma di racconto, buona parte della sua vita e del suo pensiero esoterico. Segue nel 2015 un secondo lavoro: Verso Ucrònia, un viaggio spazio-temporale, nel quale descrive le avventure di una famiglia nordamericana verso una valle misteriosa. Tra il 2016 e il 2017 esce un importante lavoro: Issa e Mirin, un Amore Cosmico, dove immagina come doveva essere la storia d’Amore tra Gesù e Maria Maddalena.

Nel 2018 viene alla luce L’Amore di una Sirena, un viaggio in fondo al mare. Questo libro rivela l’Amore dell’autore per il mare e in particolare per quel “mare” davanti a Riva Ligure che lo ha visto nascere e vivere.

Nel 2018/2019 pubblica Piccole Perle di Saggezza e racconti brevi, un compendio di considerazioni esoteriche e simboliche, in cui si parla di mitologia, magia e non solo. Completano l’opera quattro racconti brevi a sfondo morale e spirituale.

Tutte le sue pubblicazioni sono uscite sotto lo pseudonimo di Adam_El. Leonora, una storia barbaresca è il suo nuovo romanzo per Antea Edizioni, 2021.

Pubblicato il Lascia un commento

Giancarlo Castello

Giancarlo Castello, noto esperto studioso e ricercatore da 45 anni in campo zoologico e botanico, appartenente alle Società Entomologica e Botanica italiane, si è dedicato quasi esclusivamente alla Scuola, con lezioni multidisciplinari, create per la comprensione reale della Natura, comprendenti tutte le più importanti creature viventi d’Italia. Scrittore e insegnante di Teatro, musicista e compositore, poeta e inventore di giochi per ragazzi, oltre ad aver lavorato per Franco Migliacci e Gianni Morandi presso la Casa Editrice Musicale MIMO, ha condotto lezioni scientifiche presso l’UNITRE per 25 anni. Attualmente segue più di seicento ragazzi presso la Scuola Primaria dell’estremo Ponente ligure. A scopi informativi e didattici ha aperto un canale scientifico-naturalistico su YouTube intitolato UOMO IN ERBA, attraverso cui attingere molte informazioni inedite su piante e animali d’Italia e d’Europa. L’idea che ha portato alla realizzazione di questo manuale di Teatro, dedicato soprattutto ai ragazzi e agli insegnanti, si è sviluppata nell’arco di dieci anni di lavoro. Il Progetto iniziale, unico nel suo genere, prese il via con il nome di TEATRO EMOZIONE, attraverso lezioni ragionate con le classi, per arrivare insieme alla realizzazione di spettacoli utili a una maggior consapevolezza di sé degli altri. Ritenendo giusto che quelle emozioni e quel lavoro dovessero in qualche modo continuare a esistere, si pensò all’opportunità di suggerire ad altre realtà scolastiche un’esperienza didattica educativa che si è dimostrata davvero illuminante.

Pubblicato il Lascia un commento

Fiorenzo Cersosimo

Fiorenzo Cersosimo è nato a Ospedaletti (IM) dove tuttora risiede.
Dipendente pubblico fino al 2004. Successivamente arriva la “storica e determinata decisione” di licenziarsi, “non per aver vinto la famosa schedina del superenalotto” ma per seguire ciò che gli dettava il cuore intraprendendo una nuova strada lavorativa che gli ha permesso di dedicarsi piacevolmente ai propri sogni nel mondo dell’arte, della musica e della letteratura. Nel 2018 pubblica la sua prima raccolta di favole dal titolo IL FAVOLIERE di F per Atene Edizioni. Da questa raccolta nasce il personaggio: Il folletto F.

Pubblicato il Lascia un commento

Antonio Ascheri

Antonio Ascheri nato a Sanremo nel 1963. Attualmente risiede a Riva Ligure. Consegue il Diploma di Maturità Magistrale nel 1982 all’Istituto Magistrale “C. Amoretti” di Imperia, ora Liceo Socio-psico-pedagogico. Dopo varie esperienze lavorative, nel 1993 si iscrive all’Istituto Superiore di Scienze Religiose, conseguendo nel 2002 la Laurea di Magistero in Scienze Religiose. Da quasi 22 anni è insegnante di Religione Cattolica presso vari Istituti Comprensivi della provincia di Imperia. Attualmente insegna nella Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Sanremo Ponente. Ha partecipato ai seguenti concorsi letterari: 1991, Ponente Ligure di Santo Stefano al Mare, classificandosi al 4° posto; nel 1999 e nel 2000 ha ricevuto una menzione di merito sempre nel medesimo concorso; nel 2004 riceve una menzione al concorso indetto dalla casa editrice Maremmi – Firenze Libri per la poesia, e gli è stata pubblicata la silloge dal titolo Poemi e paesaggi; nel 2009, 2010, 2012 e 2015 è stato segnalato al concorso nazionale di poesia Ossi di Seppia, organizzato dal Comune di Taggia; sempre nel medesimo concorso, nel 2011, gli è stato attribuito il Gran Premio della Giuria. Nel 2013 è stato segnalato al concorso di poesia Regina Margherita di Bordighera; nel 2014 ha vinto il Premio Speciale della Giuria per “Il miglior Autore della Provincia di Imperia” e nel 2016 si è classificato rispettivamente al 20° e 22° posto nel Concorso Nazionale di Poesia Ossi di Seppia, Comune di Taggia. Le sue poesie sono state pubblicate su riviste specializzate. Ha pubblicato nel 2011 Le Bagatelle Conviviali, edito dalla casa editrice De Ferrari di Genova; nel 2013 il libro Bach, canzoni e compagnia bella, Europa Edizioni; nel 2017 Le tasche bucate, Edizioni Leucotea.

Pubblicato il Lascia un commento

Cesare Bollani e Giovanni Damele

Cesare Bollani nato a Piacenza da più di 40 anni risiede nel territorio imperiese. Si è sempre occupato, in qualità di libero professionista e consulente, di promozione turistica, creando connubi tra arte, spettacolo, tradizione e buona tavola. Ha fatto parte di varie associazioni enogastronomiche Padellina d’ Oro di Como, Accademia della Cucina Piacentina, Associazione Amici del Peperoncino Bologna, Confraternita del Basilico e prodotti di Liguria. L’ amore per il territorio l’ha spinto a creare progetti dove la cultura del Cibo e la promozione delle tipicità facessero da volano turistico per il Territorio. Dopo aver realizzato eventi quali Aperitivi in musica, realizzati a Castel San Giovanni (Pc), porta della Val Tidone noto territorio vinicolo, “Diano in…..pasta” rassegna in difesa della pasta di grano duro ricca di incontri, curiosità e ricette,”Festa del Basilico” promozione del basilico e delle erbe aromatiche liguri, promozione dei prodotti del Molise, visita del Territorio dell’alessandrino da parte del Console e Vice-console del Giappone, collaborazione al progetto europeo Antea sui fiori eduli ora si occupa come coordinatore del progetto “Lavanda Riviera di Fiori” con la promozione in gastronomia della Lavanda officinalis Imperia alla promozione e al sostegno delle aziende che lavorano con etica e passione per garantire la salute, rispettare l’ambiente, mantenere tradizioni e storia che hanno reso unica la nostra Italia.

Giovanni Damele nato a Genova risiede a Varazze dal 1960, amante della cucina, amore trasmesso dalla nonna materna che, vista la sua passione, gli ha insegnato la cucina tipica ligure di origine contadina: pasta fatta in casa, torte di verdure, verdure ripiene, corzetti… La passione per la buona cucina ed il cibo genuino nel 1973 l’ha portato ad aprire a Varigotti un ristorante di cucina tipica ligure e nel 1979 gli è stato conferito il premio“The Golden Ghinnes” per la migliore cucina ligure del ponente Ligure. Fondatore dell’Associazione Culturale Ligys, nata per studiare l’origine del popolo ligure con la sua cultura e la sua cucina. L’associazione, nominandolo presidente gli ha dato anche l’incarico di divulgare la storia e le ricette tipiche affinché non venga disperso questo patrimonio culturale.